Politica 2.0: un nuovo modo di comunicare

 

Con l’avvento delle nuove tecnologie e con il crescente bisogno di spazi sociali, i social media sono entrati a far parte del nostro quotidiano, chi non è ancora iscritto/registrato sui social media è diventato improvvisamente vecchio. Nell’ ambito della politica, i social media permettono al cittadino di entrare in contatto diretto con il politico e al politico di esprimersi liberamente.

La propaganda politica, seguendo quindi lo sviluppo dei nuovi modi di comunicare, ha avuto un’evoluzione, partendo dalla radio, a quelli che oggi vengono definiti come social network. I social network più diffusi e usati, sono sicuramente Facebook e Twitter, e tra i due il preferito dei politici è indubbiamente Twitter.

Twitter come tutti i social media ha degli aspetti negativi e degli aspetti positivi, permette una comunicazione immediata, e quindi un contatto veloce con i propri elettori e non, ma al tempo stesso ha il limite dei 140 caratteri. Ridurre un pensiero o un’idea in 140 caratteri può essere a volte problematico e allo stesso tempo può far conoscere al meglio colui che forse andremo a votare. Twitter, però, non è usato solo per comunicare ma è anche uno strumento fondamentale per compiere una previsione riguardo il voto degli elettori.

Grazie, infatti, all’hashtag (parole chiavi precedute dal simbolo “#”), è possibile sapere quante persone stanno parlando di un determinato candidato e come, e analizzando il testo del tweet valutare se esso crea emozioni negative o positive. O ancora, grazie al trend dell’ hashtag, o ai re-tweet (ri-postare un tweet sul proprio profilo) si può fare una previsione sull’esito di una determinata campagna elettorale.

Twitter, per esempio negli Stati Uniti è stato fondamentale per la campagna presidenziale di Barak Obama del 2008, e con un Tweet Obama ha festeggiato la sua seconda vittoria, ottenendo così il record di re-tweet. Da allora, infatti, sempre più membri della classe politica fanno uso dei social media per la propria comunicazione. Anche in Italia, se pur in ritardo, si è compresa l’importanza della comunicazione via web, in particolar modo a partire dalle elezioni del 2013, in cui Beppe Grillo e il suo Movimento 5 Stelle ha sfruttato il mondo del web per la propria campagna elettorale.

La maggior parte dei politici usano il web come se fosse la televisione: parlano dei propri progetti, si raccontano, raccontano agli altri, ma quasi mai interagiscono con il pubblico. Avere infatti una pagina su Facebook o un account di Twitter non significa necessariamente saperli utilizzare al meglio. Condividere un proprio pensiero e poi non rispondere ai commenti è come non comunicare affatto. Coloro invece che rispondono, non riescono ad essere coinvolgenti, litigano, si infuriano, polemizzano e a volte arrivano addirittura agli insulti.

Gianluca Giasante infatti, analizzando la comunicazione politica attraverso la rete, ha scritto il libro La comunicazione politica online. Come usare il web per costruire consenso e stimolare la partecipazione”, in cui elenca gli errori comuni dei politici, soprattutto di quelli italiani, e propone una serie di “regole” per comunicare al meglio, tra cui:

  1. aggiornare Facebook e Twitter in prima persona;
  2. realizzare almeno un video al giorno;
  3. leggere i commenti sui propri profili;
  4. coinvolgere gli altri protagonisti della squadra di governo; 
  5. creare spazi istituzionali sui social media;
  6. sviluppare una propria strategia di comunicazione indipendente sui nuovi media.

 

Marianna Coccorese

#MariannaCoccorese #comunicazionepolitica #twitter

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...