I Wearable Devices venuti dal futuro


L’interazione tra Digital Device ed esseri umani ha raggiunto oggi livelli eccezionali, non possiamo più pensare ai device come singoli oggetti, piuttosto li consideriamo come estensioni del nostro corpo, alcuni di essi sono diventati talmente distintivi e personalizzabili da essere definiti “Wearables” (Indossabili).
Esistono tre categorie di wearable device dal meno evoluto al più evoluto abbiamo:
Complex Accessories: sono device creati per poter lavorare solo parzialmente in modo indipendente e che richiedono la connessione ad uno smart connected device per poter essere pienamente operativi. In questa categoria rientra gran parte degli innumerevoli braccialetti per il fitness o per il controllo dell’attività sportiva. Questi raccolgono dati e in alcuni casi comunicano tramite display, tuttavia necessitano di un offload dei dati su internet, tramite un device connesso, per poter salvare le attività ed elaborarle, tra i più famosi abbiamo il FitBit.
Smart Accessories: sono dispositivi che hanno la possibilità di installare app o software di terze parti, che ne possono quindi ampliare le funzionalità. Per la piena operatività di questi dispositivi rimane comunque necessaria la connessione a uno smart device, a sua volta connesso ad internet. Esempi di device di questo tipo sono molti smartwatch, quelli non dotati di SIM per intenderci, tra i quali anche l’Apple Watch.
Smart Wearables: sono device che possono funzionare in piena autonomia, senza la necessità di appoggiarsi ad altri device. Si connettono autonomamente a internet e hanno la possibilità di installare app e software di terze parti, con l’intento di espanderne le funzionalità. Un esempio di questi device sono i Google Glass o gli smartwatch dotati di SIM, come l’ultimo modello annunciato da Samsung .2
Con questi gioielli della tecnologia, la nostra vita sta diventando sempre più smart, perseguendo l’obiettivo di essere Always Online, oltretutto buona parte di questi device hanno funzioni molto interessanti, oserei dire “vitali”, perché legate direttamente al benessere fisico dell’utente che li indossa, pensiamo un attimo ad un soggetto cardiopatico che indossa uno di questi device in grado di monitorare il battito cardiaco, in caso di infarto, con l’ausilio della geolocalizzazione e con una app pensata per allertare i soccorsi è possibile salvare la vita del soggetto! E’ inevitabile pensare alle scene da film che guardavamo da bambini in cui osservavamo persone parlare con orologi da polso che eseguivano comandi, oppure quando restavamo incantati dinanzi ai visori di Minority Report, non è più fantascienza, quello che da piccolo immaginavo come “futuro irraggiungibile”, non è più così lontano, parliamo di Apple Watch e Google Glass, il futuro è qui, è ora e io non vedo l’ora di indossarlo!

Vito Cipriano

 

Fonti

 

http://idcitalia.com/ita/about-idc/press-center/59525-wearable-device-un-mercato-pronto-a-decollare-anche-in-italia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...