Couchsurfing.com: la più grande community di viaggiatori

di Fabiana Carcatella.

C’è chi salta da una foto all’altra, chi da un tweet all’altro e c’è chi salta da un divano all’altro.

Stiamo parlando di Couchsurfing.com (letteralmente “navigazione sui divani”), servizio di scambio di ospitalità. Stando ai numeri, si tratta della più grande community di viaggiatori nel mondo: 10 milioni di persone in più di 200 mila città che condividono la loro vita, il loro mondo, il loro viaggio [1].

E pensare che l’idea di una community simile è stata concepita per puro caso. Nel 1999 Casey Fenton, il suo fondatore, durante un soggiorno in Islanda in cui voleva spendere poco e trovare nuovi amici, inviando 1500 e-mail ad altrettanti studenti, si rese conto della disponibilità delle persone ad ospitarlo gratuitamente. Al ritorno lo sviluppo del progetto. Il sito fu lanciato con il supporto di Daniel Hoffer, Sebastian Le Tuan e Leonardo Bassani da Silveira in versione beta nel gennaio 2003,  per poi diventare  pubblico nel Gennaio 2004 [2].

Come funziona?

Tutti possono iscriversi al sito, basta essere maggiorenni. Passo successivo, la compilazione di un profilo in cui inserire i propri dati anagrafici, la città di residenza, quale tipo di ospitalità si offre (stanza, divano, un angolo di giardino in cui fissare una tenda). Una vera e propria pagina personale, in cui ci si mette in vetrina: ai dati generici, infatti, è possibile affiancare annotazioni personali come interessi, passioni, coordinate degli ultimi viaggi. E se non si ha spazio in casa per ospitare? No problem. Magari, ci si rende disponibili per accompagnare il viaggiatore nelle zone più belle della propria città.  Dall’altra parte, il couchsurfer in cerca di ospitalità si mette in contatto con gli utenti più vicini a lui, in base alla compatibilità e alle esigenze personali. Importante il sistema incrociato di segnalazione dei feedback di ogni esperienza attraverso il quale ogni utente può lasciare una traccia per i prossimi viaggiatori intenzionati a seguire le sue orme. [3]

Molti la definiscono l’ultima frontiera del viaggiare low cost. Ma è solo questo?

Couchsurfing - Carcatella

Dinanzi a concetti come quello di fiducia, condivisione ed ospitalità, quello di vacanza economica sembra passare in secondo piano. Con Couchsurfing si realizza l’essenza più alta di una community: passare da un contatto virtuale ad uno reale. Mettere a disposizione un letto, un divano, la propria casa diventa un modo per effettuare un salto di autenticità verso l’altro. E per altro si intendono sia la persona sia il luogo. Entrare in contatto con l’abitante del luogo che si visita significa non fermarsi a quello che viene proposto dalle guide turistiche, ma avvicinarsi ad usi e costumi locali.

Ovviamente i rischi non mancano. Aprire le porte della propria casa ad uno sconosciuto sicuramente non è paragonabile al postare una propria foto in rete. Negli ultimi anni, proprio in Italia, è capitato più volte di leggere articoli di giornale in cui le parole ‘couchsurfing’ e ‘stupro’ erano l’una accanto all’altra. Molti scambiano questo servizio per un sito di appuntamenti dove diventa più facile approcciare con l’altro sesso. C’è chi, in base alla propria esperienza personale, ha parlato addirittura di Sexsurfing [4].

Eppure in un’epoca in cui “fidarsi è bene, non fidarsi è meglio” c’è un mondo a parte disposto ad allargare le proprie braccia verso il prossimo, con tutti i rischi a seguito, in cambio di un’esperienza di contatto tra culture senza dubbio unica. E tu saresti pronto a farlo?

___

[1] https://www.couchsurfing.com/

[2] http://it.wikipedia.org/wiki/CouchSurfing

[3] http://www.flashgiovani.it/giramondo/news/11/2184/

[4] http://etramping.com/couchsurfing-or-sexsurfing-what-is-the-difference-nowadays/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...