Guadagnare con i Social Network, analisi di Tsù

di Marianna Coccorese.

Quante ore passate davanti a Facebook, Twitter, etc.? Quanti post, foto, video condividete al giorno? Quante volte avete pensato: “Se navigare su Facebook fosse il mio lavoro, sarei ricco.”?

Se la risposta è “tante”, allora Tsu è il social network che fa per te!

Tsu è il nuovo social network che sta spopolando negli Stati Uniti, nasce dall’idea innovativa di Sebastian Sobczak di unire i social network al guadagno. Il sito è stato messo online verso la fine del 2014 e già conta più di 2 milioni di iscritti, il nome fa riferimento al carattere giapponese (kana) ツ che spesso viene usato come emoticon al posto della faccina sorridente. La grafica di Tsu è molto simile a quella di Facebook, e anche il meccanismo lo è, con l’unica differenza che si viene pagati per questo.

Come funziona Tsu?

Per accedere a Tsu basta scaricare l’App per Android (Google Play) o IOS (App store) inserire il nome di chi ti ha invitato (eh si, l’unica pecca di Tsu è che bisogna essere invitati per accedere), e il gioco è fatto, da quel momento puoi aggiornare il tuo stato, le tue informazioni, condividere foto, video e quant’altro.

I servizi offerti da Tsu sono finanziati da annunci pubblicitari, con la differenza che Tsu guadagna solo il 10% il restante 90% è degli utenti. Per la distribuzione dei ricavi Tsu funziona come un albero genealogico gestito da una serie di algoritmi che tengono traccia di quanto denaro raccoglie ogni nuovo contenuto attraverso la pubblicità e tiene conto del valore di ogni singolo utente. Il meccanismo non è proprio semplicissimo, ma funziona in questo modo; se hai guadagnato 10 euro, allora:

– 1€ rimane a TSU

– 4.50€ vanno a te in quanto creatore di contenuti

– 3€ vanno all’amico che ti ha invitato

– 1€ va all’amico che ha invitato il tuo amico

– 0.50€ all’amico dell’amico dell’amico

I creatori di Tsu chiamano questo meccanismo “la regola dei terzi infiniti” perché ad ogni passaggio l’utente prende la terza parte di chi è arrivato prima di lui e l’ha invitato, in modo tale da incentivare la condivisione dei contenuti e di invitare solo chi ha le caratteristiche per contribuire alla realizzazione del sito.

A questo punto la domanda sorge lecita: funziona?

La risposta è “Ni”. I soldi effettivamente vengono versati e gli utenti possono davvero guadagnare con i contenuti che creano, ma stiamo parlando di monetine, e ovviamente c’è chi si affanna a condividere foto succinte per avere molti “mi piace”, o chi commenta qualsiasi post o condivide qualsiasi post nella speranza di guadagnare qualcosa. Nella vita si sa, nessuno ti regala niente, per cui se il vostro scopo è di fare milioni stando davanti a un Social Network avete sbagliato strada.

 

 

Fonti:

https://www.ridble.com/tsu-rivoluzione-o-solo-fumo/

http://www.ilpost.it/2015/04/20/tsu/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...