La nuova frontiera dell’e-learning scolastico: ITALC.

Questo software libero, creato da TobiasDoerffel, ha la funzione di gestire aule didattiche. Installato in laboratorio, permette a docenti di interfacciarsi con i propri studenti a diversi livelli: in maniera individuale, a gruppi o all’intera classe.

ITALC (IntelligentTeaching and Learning with Computers) è stato rilasciato con licenza GNU General Public License ed annovera il fatto che è il primo programma di rete didattica Open Source per GNU/Linux.    Il suo essere “multipiattaforma”, concede l’opportunità di essere seguito su molteplici sistemi operativi (in reti omogenee o eterogenee), permettendo, ad esempio, di gestire pc Linux con Windows o viceversa.  ITALC fruisce molte funzionalità al docente inerenti la gestione dell’aula e della lezione: da un solo computer si possono controllare uno o tutti i pc dell’aula. Una tra le tante funzioni è di poter accendere, riavviare o spegnere tutti i computer, effettuare il “log on” o “log off” remoto ed infine compiere comandi sui client.L’uso di ITALC riguarda prettamente l’ambito scolastico. Come scritto sopra, questo software consente di gestire i pc in una data aula in una rete scolastica.

Sono tanti  gli strumenti che ITALC offre all’educatore, al fine di sostenere una lezione multimediale ai propri alunni. Una delle basilari mansioni è proporre una percezione panoramica di tutti i monitor di un dato laboratorio, inoltre il docente può fare uso del controllo remoto per aiutare uno o più studenti dalla propria  postazione o dalla LIM ( lavagna interattiva multimediale). Il docente ha anche la possibilità di mostrare una lezione in “real time” dal proprio schermo su tutti i monitor dei client (a schermo intero o in un finestra, a scelta del docente). Inoltre, ITALC gode della funzione secondo la quale uno studente può esporrela lezione del giorno, mostrando agli altri tutto dalla sua postazione.

Il docente può fare uso della funzione di bloccare le postazioni client affinché si possano evitare distrazioni. Infine, ITALC funge anche da piattaforma di insegnamento a distanza: il software non utilizza solo la rete LAN , bensì ogni studente può seguire connettendosi al VPN ( Virtual Private Network) installando ITALC client sul suo pc.

Per quanto riguarda l’installazione del software, bisogna seguire diverse fasi:

1) Installazione del software Client e Master sul computer del docente, al fine di autenticare il contatto del docente su tutti  i computer client;

2) Installazione del software Client da gestire, installando una “chiave pubblica”;

3) Configurazione Windows Firewall su tutti i computer;

4) Infine necessita la configurazione dell’aula per poter controllare tutte le postazioni.

Oltre a queste direttive, bisogna automatizzare il processo di installazione. Occorre procedere con un’installazione tipica su un client e poi selezionare l’opzione “Salva le impostazioni” dopo aver effettuato l’installazione. Sarà creato un file chiamatoinstallsettings.xml nella cartella dove è situato il file setup.exe.Questo file può essere usato per l’installazione di iTALC su altri client passando il nome del file come parametro al setup con il comando:setup installsettings.xml.

Questi nuovi software che riguardano l’e-learning, stanno rivoluzionando l’approccio dell’insegnamento e dell’apprendimento: da una parte, il docente/educatore può utilizzare funzioni per gestire un’aula multimediale, controllando che i suoi alunni seguano la sua lezione, indipendentemente dal numero, può supportare i suoi studenti in tempo reale. Dall’altro canto, coloro che seguono sono partecipi dall’innovativo approccio, avendo l’occasione di esporre la lezione del giorno dalla propria postazione.

Forse strumenti come penne e quaderni diventeranno obsoleti e faranno spazio a questi sistemi operativi su pc, rendendo almeno gli zaini degli studenti meno pesanti.

Ivan Capozzoli

Fonti:

Implementazione tecnologica

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...