Smartphone e mobilità. L’inesorabile ascesa di Uber e Bla Bla Car

di Giovanni Abbatangelo.

Stiamo vivendo gli anni della condivisione, su questo non ci piove. Nell’era delle app e degli “smart devices” non c’è alcuna attività che sembra sfuggire alla logica dello sharing. Il settore della mobilità non poteva restare fuori da questa piccola rivoluzione, infatti sono sempre di più le app che ci permettono di spostarci da un luogo all’altro in maniera innovativa e con un pizzico di creatività.11391204_1637697753111015_3364686855404716627_n

Capostipite di questo genere di applicazioni è Bla Bla Car, il noto sistema di car sharing dal funzionamento semplice ma geniale: la piattaforma aiuta chi cerca un passaggio in auto a contattare chi lo offre sulla stessa tratta, in maniera da poter effettuare lo spostamento insieme e poter dividere le spese con il compagno di viaggio “occasionale”. Il sistema, oltra ad essere molto ingegnoso, è anche estremamente sicuro poiché, prima di scegliere il passaggio, è possibile valutare il profilo di feedback del conducente per valutarne l’affidabilità. Il costo del tragitto viene suggerito dalla piattaforma in base ai costi di carburante della propria vettura, ai pedaggi e alle altre spese che sono a carico del conducente, e nella maggior parte dei casi sono inferiori a quanto si spenderebbe prendendo un treno o un autobus. Oltre al risparmio economico, va considerato anche il minor impatto ambientale derivante da questa soluzione: tra il 2014 e il 2015, gli utenti del servizio hanno contribuito al risparmio di 500.000 tonnellate di carburante e 1 milione di tonnellate di CO2, quanto ne servirebbe per fare 250.000 volte il giro del mondo in auto.11407305_1637697799777677_6679355541541044770_n

Per quanto riguarda gli spostamenti in città, a farla da padrone è Uber, nata come applicazione che permette di usufruire di autovetture con autista, una vera e propria alternativa ai taxi tradizionali. L’app provvedere a geolocalizzare il passeggero e visualizza una mappa che mostra l’auto più vicina e che può essere prenotata con un semplice clic. Al termine del viaggio, è possibile pagare con carta di credito e lasciare un feedback sul passaggio ricevuto.
Questo sistema, attivo in oltre 50 Paesi e che conta ormai milioni di utilizzatori, ha però scatenato le ire dei tassisti “tradizionali”. Grazie all’app UberPOP, infatti, chiunque abbia un’automobile e alcuni requisiti specifici (fedina penale pulita, patente di guida da almeno 3 anni e mai sospesa, copertura assicurativa per i passeggeri) può trasformarsi in un tassista improvvisato, sottraendo clienti ai classici radiotaxi. In Italia la situazione sembra essere abbastanza tesa: come riportato sui principali quotidiani nazionali, nel mese di maggio un pool di avvocati assoldati dalle associazioni di categoria dei tassisti ha chiesto e ottenuto l’oscuramento dell’applicazione UberPOP. Il Tribunale di Milano ha pertanto ritenuto la società sviluppatrice dell’applicazione colpevole di concorrenza sleale e violazione della disciplina che regola il settore, dichiarando l’app fuorilegge e bloccandone l’accesso in tutta Italia.
Come spesso accade, al lancio di ogni nuova idea che va ad intaccare lo status quo, esiste sempre un gruppo di “conservatori” che si oppone al fisiologico e necessario cambiamento. Soltanto il tempo potrà rivelare se il settore della mobilità beneficerà o meno da questo tipo di innovazioni, ma ciò che è certo è che già oggi milioni di persone hanno scelto di viaggiare e spostarsi in maniera semplice e innovativa sfruttando le nuove potenzialità offerte dalla tecnologia. Avete già provato Uber o Bla Bla Car? Pensate siano destinati a rivoluzionare le nostre vite?

 
Fonti:

http://www.greenreport.it/news/consumi/blablacar-in-2-anni-di-ride-sharing-risparmiate-500-000-tonnellate-di-carburante/

http://www.newslavoro360.it/come-si-diventa-autista-uber-e-quanto-si-guadagna/

http://www.alground.com/site/uber-app-come-funziona/42009

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...