Il contadino che ha invertito il concetto di produzione industriale

di Michele D’Agostino

Adatta la tecnica all’idea, non l’idea alla tecnica.
Bill Bernbach

La società moderna viene da una concezione dove la macchina era il mezzo per costruire nuovi progetti.
Oggi vi parleremo di un fenomeno che inverte questa concezione.

In un filmato chiamato Open sourced Blue Print for Civilization non si illustrano le caratteristiche di disegni e progetti per la costruzione di oggetti per la produzione agricola, che riducono notevolmente i costi di acquisto, ma molto di più.

Risalente ad un discorso del 2011, quanto mai attuale, un contadino polacco Martin Jakubowski, emigrato negli Stati Uniti (e non parliamo dei trattati di William Thomas e Florian Znaniecky) racconta nel portale dedicato alle conferenze TED la sua intuizione di creare una serie di prototipi di trattori e strumenti per il lavoro agricolo ed edile prodotti da sé.

L’insieme dei prototipi e dei progetti viene chiamato dal gruppo di lavoro di Marcin, il villaggio globale dei set di costruzione.

Dopo essersi laureato, e dopo essersi reso conto che la laurea non gli aveva insegnato nulla di pratico, ha deciso di aprire una fattoria nel Missouri, dove ha imparato molto sull’economia ambientale.

Racconta di aver comprato un trattore, il quale nonostante le svariate riparazioni e i costi dovuti a queste ultime non è mai più stato in condizioni tali da essere usato al meglio.

Sostiene di aver quindi avuto l’intuizione di aver bisogno di un attrezzo, forte e compatto, a basso costo e sostenibile il quale potesse aiutarlo nella riparazione del trattore e quell’attrezzo avrebbe potuto procurarselo solo costruendolo da solo. E lo ha fatto.

Secondo lui, l’attività industriale può essere emulata anche da soli, per le proprie esigenze.

Una produzione industriale è per un bisogno industriale.

Ognuno, secondo il suo metodo, può sostenersi da solo. Quindi continua dicendo di aver prodotto disegni in 3D, schemi e illustrazioni, video e budget su un wiki affinché si potesse costruire un modello di trattore in modo totalmente autonomo.

Dapprima otto, poi fino a cinquanta, i progetti ora stanno facendo decollare le crescite della società.

L’artigiano in questa dinamica si sostituisce alla produzione industriale. L’obiettivo della open-source è quello di assottigliare la differenza tra il produttore e l’utente finale. I due attori, saranno attraverso le istruzioni la stessa persona. Il prosumer, figura già presente nel mondo on-line grazie al fenomeno peer to peer, verrà a costituirsi anche off-line seguendo lo stesso processo di elaborazione condivisa.

Non a caso in un passaggio, Jakubowsky, ricorda l’importanza dell’hardware, in un passaggio, testualmente dice: “Il nostro focus è l’hardware, perché è l’hardware che può cambiare le vite delle persone, in modi effettivamente tangibili […] se siamo in grado di abbassare le barriere per l’agricoltura, la costruzione di produzione, siamo in grado di scatenare una massiccia quantità di potenziale umano […] il nostro obiettivo è la composizione di un archivio di disegni pubblicati in modo chiaro in modo completo e questo è effettivamente un kit di avviamento alla civiltà

Dice di aver piantato cento alberi in un giorno, di aver pressato cinquemila laterizi in un giorno e di aver costruito un trattore in sei giorni. Infine chiude sperando che possa esservi l’avvento di una nuova cultura per la costruzione, più economica ma allo stesso tempo sostenibile per l’ambiente.

L’intelligenza connettiva in questo caso, è un elemento fondamentale per l’elaborazione di nuove idee di produzione. Il fenomeno del peer-to-peer si rappresenta anche attraverso la condivisione di contenuti che non sono solo condivisi on-line. Si può parlare quindi di intelligenza connettiva quando vi sono degli interessi economici di fondo? Effettivamente, in che termini può incidere in una dimensione globale una produzione del genere?

Il web diventa davvero l’artefice di un nuovo modello di fusione delle idee?

Letture:

http://www.ted.com/talks/marcin_jakubowski?language=en#t-177408

http://p2pfoundation.net/Prosumer

http://en.wikipedia.org/wiki/Blueprint

http://it.wikipedia.org/wiki/TED_(conferenza)

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...